sabato, gennaio 06, 2007

Compagnia argentina di tango presenta...


Finalmente siam riusciti ad avere qualche informazione in piu'.
Quindi..i prezzi sono 18.00 euro , 23.00 euro e 28.00 euro

12 commenti:

  1. Io 10 giorni prima di Natale mi sono informata sulla disponibilità dei biglietti (sapevo dello spettacolo) e mi hanno fatto guardare quella specie di piantina del teatro. Praticamente anche a voler spendere soldi, non è rimasto un posto decente e ripeto, era un bel po' prima di Natale.

    RispondiElimina
  2. Roberto Herrera

    Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

    Roberto Herrera nasce a San Salvador de Jujuy, in Argentina, e inizia a studiare danze folkloristiche argentine all’età di 8 anni. Dal 1986 al 1990 è primo ballerino del Ballet Popular Argentino, diretto da Santiago Ayala “El Chúcaro” e Norma Viola. Nel 1986 viene scelto come ballerino solista del film Tango Bar, che contribuisce a rilanciare il tango argentino sulla scena mondiale.

    Dal 1990 al 1991 è ballerino solista dello spettacolo Imágenes de Tango y Folklore, con l’Orchestra di Horacio Salgán, coreografie di Ana María Stekelman e direzione di Héctor Aure. Dal 1990 al 1992 è inoltre primo ballerino e assistente alla coreografia del Ballet Folklórico Nacional argentino.

    Nel 1992 entra a far parte del cast dell’ormai celebre spettacolo Tango Argentino, con tutti i più grandi ballerini del periodo, durante la stagione al Teatro Lola Membrives di Buenos Aires, sotto la direzione di Claudio Segovia. Affronta inoltre la prima di numerose tournée in Giappone con l’Orchestra del Maestro Ramos. Dal 1992 al 1994 è ballerino solista dello spettacolo della Casa de Tango Michelangelo a Buenos Aires, con la partecipazione dei famosi cantautori Roberto Goyeneche, María Graña, Adriana Varela, Horacio Ferrer, Raúl Lavié, e delle Orchestre Sexteto Mayor, Julián Plaza e José Colángelo.

    Nel 1992 viene scelto dal Maestro Osvaldo Pugliese come primo ballerino della sua Orchestra omonima e partecipa ad una tournée europea e ad un’altra in America Latina. Il sodalizio tra i due artisti dura fino alla morte del Maestro Pugliese nel 1995. Dal 1993 al 1995 Roberto Herrera è anche ballerino solista dello spettacolo Tango Pasión con l’Orchestra Sexteto Mayor, durante le tournée in Europa, Stati Uniti e Asia. Nel 1994 fa parte del cast del film biografico Muchas Gracias, Maestro, sulla vita di Osvaldo Pugliese.

    Nel 1995 partecipa alla tournée giapponese dell’Orchestra di Leopoldo Federico e, in quello stesso anno e fino al 2001, è ideatore, coreografo e primo ballerino dello spettacolo Tango, Una Historia, rappresentato con successo a Buenos Aires per 6 anni consecutivi, in Brasile nel 1999 e in Corea nel 2002. Nel 1996 partecipa a tre tournée giapponesi rispettivamente con l’Orchestra di Julián Plaza, con Los Grandes del Tango Argentino e con l’Orchestra di Leopoldo Federico. Nel 1997 Roberto Herrera viene scelto per inaugurare, con una sua coreografia originale, la prima argentina del film Evita. Quello stesso anno dirige lo spettacolo di chiusura del Festival del Cine di Mar del Plata in Argentina.

    Dal 1999 al 2000 viene chiamato di nuovo a far parte dello spettacolo Tango Argentino, diretto da Claudio Segovia, durante la stagione presso il Teatro dell’Opera di Buenos Aires e al Teatro Gershwin di Broadway. Dal 2000 partecipa inoltre, come artista invitato e insegnante, a numerosi festival di tango argentino in Europa, Sud America e Giappone. Nel 2003 è in cartellone accanto a Beba Pugliese, figlia del grande Maestro, come ballerino solista della sua Orchestra e intraprende con essa una tournée in Giappone. Nello stesso anno partecipa al XX anniversario dello spettacolo Tango Argentino a Buenos Aires. Nel 2004 è primo ballerino invitato del tango musical Tanguera presso il Teatro Nacional di Buenos Aires. Lo stesso anno, inoltre, presenta il suo nuovo spettacolo intitolato Tango Nuevo con una tournée nelle province settentrionali dell’Argentina.

    Nel mese di luglio 2005 Tango Nuevo debutta in Europa con una tournée estiva di grande successo. Allo spettacolo, che tocca le principali città italiane, partecipano sei coppie di ballerini e l’Orchestra Hyperion Ensemble.

    Roberto Herrera ha inoltre prestato la sua immagine alle copertine di numerosi libri e cd di tango e ha ricevuto una menzione nel capitolo intitolato “Camino al fin del Siglo 20” del libro El Siglo de Oro del Tango, di Horacio Ferrer, pubblicato da Manrique Zago, Buenos Aires, Argentina.

    Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

    P.s. un meraviglioso spettacolo che consiglio di vedere. Spettacolo da me gia visto al qual non mancherò di rivedere. Completo data l'enorme professionalità del maestro Herrera e la splendida orchestra Hyperion Ensemble con la quale collaborano i migliori bandoneisti del mondo dopo ovviamente piazzola. A dicembre 2006 han fatto due repliche dello spettacolo Tango con la compagnia di Roberto Herrera: al Teatro dell'Osservanza di Imola e al Teatro Ariston di Sanremo (il celebre Teatro del festival di Sanremo)e anche han partecipato al Romatangofestival, nel bellissimo Palazzo Brancaccio, a Roma.

    Buonavisione a i fortunati che troveran posto.
    Ci vediam lì!
    Giò

    RispondiElimina
  3. Per chi è affetto da tangoeventimania come me e che dopo il meraviglioso spettacolo del 31 al metropolitan, ne vuol vedere un altro.. è importante iniziare a prenotare (per poi aquistare) il biglietto per uno spettacolo eccezionale(otango) che si terrà a Reggio Calabria ad aprile. Otango è uno spettacolo che fu rappresentato per la prima volta in Francia nel 2004 con un successo straordinario. Raccoglie i migliori e più affermati artisti argentini a livello internazionale.

    Come in un viaggio forte di emozioni ci conduce dentro il mondo del tango riproducendo le atmosfere fumose dei bassifondi di Buenos Aires, dove il tango non è solo una danza ma un modo di essere e di sentire. Le musiche sono eseguite dal vivo da uno dei migliori ensemble di tango argentino cui si aggiunge la voce eccezionale, commovente e sensuale di Jose Luis Barreto che lo stesso Astor Piazzolla volle come interprete di "El Duende" nella sua Maria di Buenos Aires.


    Per maggiori informazioni (e videoclip !) si può consultare il sito web ufficiale dello show: http://www.otango.com oppure (sopratutto per prenotarci) al sito http://www.retango.unirc.it/blog

    Buon tango a tutti
    (ciao lucrezia...Quando vieni a catania? fatti viva ...ci manchi)

    RispondiElimina
  4. Ciao a tutti, l'orchestra fantastica, la cantante teneva la scena: notevole, ciao a tutti da tea

    RispondiElimina
  5. Ciao Tea, concordo con te... ma ti sei dimenticata gli eccezionali ballerini! Caspita non so cosa farei per poter ballare come loro...!!!!

    RispondiElimina
  6. Ciao Tea, concordo con te... ma ti sei dimenticata gli eccezionali ballerini! Caspita non so cosa farei per poter ballare come loro...!!!!

    RispondiElimina
  7. Ciao a tutti, anch'io ero allo spettacolo di mercoledì....forse sarò l'unica ad essere controcorrente e scatenerò un dibattito....ma vorrei dire che a me non è che mi sia tanto piaciuto. PREMETTO: TUTTI BRAVISSIMI, niente da dire..ma non mi hanno suscitato emozioni. L'unico ad farmi commuovere è stato il violinista..e comunque il pezzo con la chitarra classica (che non mi ricordo come si chiama..forse Tango para una milonguita? Aiuto Sergio)è stato uno dei momenti che ho apprezzato di più. Mi è piaciuto anche la danza popolare e trovo che Veronica Vidan sia stata la più espressiva delle ballerine..(anche la giovanissima ed eterea mi è piaciuta tanto). Ora DATEMI ADDOSSO!!!! Un besitos a todos SENZA RANCORE!

    RispondiElimina
  8. Cara Demetra, sappi che non sei l'unica alla quale non piaciuto lo spettacolo...io sono tra questi! quindi concordo con buona parte delle cose che hai scritto...il tango finale con cinque coppie è stato "carino" e non eccezionale come ci aspettavamo! Ciao a tutti!!

    RispondiElimina
  9. Ciao Demetra, non vedo perchè ti dovremmo dare addosso... ogniuno di noi può avere il proprio parere e le proprie impressioni... Ogni spettacolo ha le sue caratteristiche! Per esempio a me non è piaciuto "Pasiones", sicuramente come dici tu tutti bravissimi, ma anche a me non ha suscitato nessuna emozione. A differenza lo spettacolo al Metropolitan invece mi ha veramente emozionato, a volte è facile nascondersi dietro effetti speciali di luci e scenografie, loro invece si sono messi a nudo con dietro solo una splendida orchestra dal vivo che con i loro magici intervalli faceva da cornice a quel meraviglioso quadro chiamato "Tango". Io ho visto anche il precedente spettacolo del maestro Herrera e ti posso garantire che ha riconfermato la sua enorme bravura. Poi volevo dire a Piera... ma cosa ti aspettavi di così tanto eccezionale? Non dovresti mai disprezzare il lavoro degli altri. Potresti un giorno trovarti anche tu ad essere criticata e non credo che saresti così felice.
    Ciao a tutti
    Giuseppe

    RispondiElimina
  10. Demetra... ho dimenticato di dirti che concordo pienamente che Veronica Vidan è stata eccezionale senza nulla togliere agli altri! Ciao

    RispondiElimina
  11. Messaggio per Giuseppe: Benvenuto anche a te!!!! come hai detto prima "....ogniuno di noi può avere il proprio parere e le proprie impressioni..."!!!!

    RispondiElimina
  12. Giuseppe el tanghero2/02/2007 6:05 PM

    Grazie Piera per il tuo benvenuto, anche se credo sia un pò sarcastico! Comunque lo accetto. Non ti arrabbiare con me, altrimenti non ti invito più a ballare!!!!!!!!!!!!!!!!!!! A presto, Giuseppe.

    RispondiElimina

Métempsycose Isabel Camps Laredo Montoneri Gianluca Leone MicMac Giannicola Manuela Anania Sergio La Pigna

Ultime inserzioni